AMOR MIO, ADDIO


Il 20 dicembre io e Fabio canticchiavamo Amor Mio di Mina mentre ci vestivamo per andare al lavoro. Eravamo felici, del Natale che stava per arrivare, del Pandoro sul tavolo, delle nostre facce brutte appena svegliate. Siamo usciti con quella canzone in testa, al bar, a fare colazione. Se avessimo saputo che era l'ultimo momento a noi concesso forse davanti a quel cappuccino e brioche ci saremmo detti tutto. Avremmo femato l'attimo. Invece ci siamo salutati con la mano... Con un bacio. Perchè la vita è così: scorre.

Questo sono le mie parole per te,Fabio, avresti voluto che le scrivessi io, sono riuscita a dirle tutte davanti a un microfono e davanti a tanta gente, senza piangere, senza incrinare la voce, chiare, tonde e pulite come il modo in cui ti ho sempre amato.

"Non avrei mai voluto fare questa cosa. Ma devo, ci sono momenti nella vita in cui bisogna esserci. Esserci per le persone che si amano. Fabio ha chiamato me giovedì perchè gli facessi coraggio e corressi a tenergli la mano. Per questo sono sicura che avrebbe voluto me qui oggi. Che scrivessi io qualcosa per lui.
Proverò a non piangere. Ma non assicuro. Sono una piagnona, Fabio lo diceva sempre.
Non sono vestita di nero perchè Fabio non mi ha mai vista vestita di nero. Mai. A lui piaceva vedermi colorata. Almeno con questo vestito mi vede, dalla distanza, non si sa mai. E poi a rigor di Fabio dovremmo essere tutti in braghetti ed infradito, perchè è la sostanza quella che conta. Peccato faccia freddo.

È che purtroppo non ci sono le parole giuste. Né quelle meno banali.
Io posso solo dire chi era per me. E cosa eravamo noi. E ricordarlo così.

Avevamo dei progetti:
andare a Barcellona a febbraio. In America l'anno prossimo. Poi tornare. Lui avrebbe lavorato alle sue schedine, all'Arduino, all'Università, io avrei aperto la libreria per bambini e ora che ci penso l'avrei potuta chiamare Il Fabietto. Sembra il nome di un nano. Fabio aveva detto che mi avrebbe aiutata nei miei progetti, voleva vedermi felice.
Dovevamo fare Natale con le nostre famiglie e capodanno insieme di nuovo a Rimini.
-Ho voglia di venire giù a Rimini, di vedere i tuoi, di fare due chiacchiere con tuo babbo che poveretto con tutte quelle donne...
E doveva insegnare a guidare a mia sorella, che ha quasi diciottanni e nessuno ha il coraggio di infilarla al posto di guida.
Domenica 23 aveva la cena di Natale con tutti i suoi amici, quelli di sempre. Era contento.

E poi il futuro:andare a vivere insieme, forse dopo l'estate, e avere un figlio prima che io avessi trent'anni, insegnargli a surfare prima che a camminare. Friggere tanto, finire di sistemare la casa, non fare mai il letto, per principio.

Oggi i progetti sono finiti. Rimane un vuoto enorme. Fabio era la mia cosa bella. Glielo ripetevo sempre. Tu sei la mia cosa bella. Una cosa bella con gli occhi blu.

Per Natale avevo fatto un cornice con tutte le nostre foto. Non so cosa farne. Mi rimangono i ricordi di questi tre anni: I viaggi sull'oceano, le chiacchierate, le litigate come quando gli ho tirato una fetta di pandoro e l'ho fatto bianco di zucchero a velo. Era quasi Natale.

Vorrei qualche suo vestito per accoccolarmici dentro. E farò stringere il suo anello con scritto always enjoy life, lo metterò al suo stesso dito. Dove aveva il callo.
Vorrei che gli amici dell'Arduino e i suoi colleghi dell'Università mi aiutassero con il suo pc in qualche modo. É pieno di bella musica e di una ricerca che vale. E che qualcuno seguisse il forum di freeimu che aveva appena aperto e di cui era molto orgoglioso.

Vorrei poter dire che ce la farò senza di lui. Che ce la faremo tutti. Ma mi sembra impossibile.
Eravamo felici. Felici e basta. Come quando si ha tutta la vita davanti.

Io non so cosa farò adesso. Ho bisogno della mia famiglia e anche della sua che mi ha quasi adottata in questi tre anni. E spero che anche loro abbiamo bisogno di me, perchè io in questi anni l'ho reso felice. E ho fatto di Fabio una persona migliore, un uomo migliore. Lui allo stesso modo ha fatto di me la donna che sono oggi. La donna che è qui in piedi a leggere nonostante tutto.

Non posso promettere che reagirò e che tutte queste cose le farò subito. Ora mi manca troppo.
Ma per le persone che mi vogliono bene e per quelle che hanno voluto bene a lui e per lui prima di tutti ci proverò. Ci proverò come ho provato a conoscere Fabio quel giorno in biblioteca.

Continuerò il sito internet e il blog: era un suo regalo e sono convinta che sarebbe felice che lo facessi. Voleva che continuassi. Che scrivessi. Credeva in me molto più di me stessa.

Vorrei tenere dentro Fabio per tutta la vita e lo terrò, ma prima devo buttare fuori tutto questo dolore.
Devo farlo io e devono farlo tutti. Stringere il suo ricordo alle cose belle. Ci vorranno anni.

É tutto un vorrei qui in queste frasi. Perchè al momento vorrei e basta. Non so ancora dove andarla a trovare la forza per affrontare tutto questo mondo che mi pesa addosso. Anzi che ci pesa addosso a me ai suoi genitori, a marco, suo fratello. Ma quando l'avrò trovata sarò contenta di accogliere chi vorrà tra le mie braccia per parlare di Fabio, continuare i suoi progetti e superare tutto questo che ora è semplicemente troppo.

L'ultima canzone che abbiamo canticchiato insieme l'ultimo giorno, tutto il giorno, è Amor mio, di Mina. La conoscete tutti. Sarà la nostra canzone."

Tu, amor mio
chi ti ha amato in questo mondo, solo io,
io invece io
sono stata
troppo amata.
Ma noi due
amor mio
che siamo poco insieme,
siamo un pò di più
tu
tu sei tu
più qualcosa
che ti arriva da lassù.
Amor mio
Coro: Amor mio
per amico c'è rimasto solo Dio
ma Lui lo sa
e sorride,
Lui ci guarda
e sorride.
Amor mio
Coro: Amor mio
basto io
Coro:Basto io
grandi braccia grandi mani avrò per te,
stretto al mio seno freddo non avrai,
no tu non tremerai, non tremerai.
Amor mio
basto io
no tu non tremerai
al riparo del mio amore.
Guarda sul mare il gabbiano felice che va
Coro: Vola felice e sereno, paura non ha
Guarda quel bimbo che corre
guardagli il viso
Coro: Tanto felice che sembra che sia in Paradiso
Amore adesso tu ridi, il fuoco si è acceso.
Amor mio
Coro: Amor mio
basto io
Coro: basto io
grandi braccia grandi mani avrò per te
stretto al mio seno freddo non avrai,
no tu non tremerai, non tremerai.
Amor mio
basto io
grandi mani e grandi braccia avrò per te
stretto al mio seno freddo non avrai,
no tu non tremerai, non tremerai.
Amor mio
amor mio
amor mio

Categoria: 

Comments

Meravigliosa.

Condoglianze, purtroppo sono venuto a saperlo solo da poco. ho letto che il funerale c'è già stato. Mi sento inerme e non so cosa fare o cosa chiederti, se posso esserti di aiuto osa pure a chiedermi! ;)

Fabio mi stava dando una mano a modificare una delle sue schede. Vivrà sempre nei suoi e nostri progetti.

Addio Fabio,
ci siamo conosciuti col sito dell'adrenalin team e sei stata una delle prime persone a cui ho parlato del progetto a cui lavoro incessantemente da 4 anni e di cui sei stato il mio primo fan e "consigliere" durante il primo anno di vita.
Non ci siamo conosciuti molto, avevo provato più volte a coinvolgerti direttamente. Ma tu sapevi cosa più ti piaceva fare e l'hai giustamente seguito finchè hai potuto.
Ho appena appreso della triste notizia su Facebook. Non ti scorderò mai.
Dai una mano a tutti noi dall'alto...
Ricky

Addio, Fabio. Vengo a saperlo solo e le tue parole di incoraggiamento rimarranno per sempre.

.....peccato, peccato, queste sono le prime parole che mi sono uscite nel sentire questa notizia. Io non conoscevo Fabio ma mio figlio SI ed io attraverso lui ho vissuto il dolore di questa morte. Quando mio figlio parla di lui i suoi occhi ridono e penso a quanti bei momenti hanno condiviso, un buon amico! PECCATO, che dolore!! Si pensa sempre che un giovane, un figlio, non debba mai morire, la vita e davanti i sogni ,la carriera, ma non si capisce il perchè certe cose avvengano.... Il dolore è grandissimo. Arianna, parla di lui, ricordarlo, è l'unico modo di viverlo ancora. Forse non ti sarò di aiuto magari si, ma avevo voglia di scrivere qualcosa anch'io, mamma di un amico di Fabio.

stupenda....e non riesco a dire altro

Cara (dolcissima) Arianna,
le tue parole hanno riempito il deserto del lutto e del dolore di gemme preziose.
Fabio sarà orgoglioso della tua testimonianza d'amore.
Continua pure a piangere per tutto il tempo che sentirai necessario.
Noi ti faremo compagnia.

Ne' parole, ne' baci. Solo una preghiera.

Carissima Arianna ti penso con tanto affetto un abbraccio....wendy

God, help this brave woman to overcome this pain and to see the sunshine again... Just remember that people which live in our memory are not dead, they still live happily as they hadn't died... God, bless You!

Mi sono commossa a leggere quello che hai scritto e non ho davvero parole per esprimerti quello che sento.
Fabio credeva molto in te e faceva bene.
Mi spiace non poter fare nulla per farti stare meglio, l'unica cosa che posso dirti è che questo tuo post sul blog insegna e ricorda a tutti quanto bisogna stare accanto alle persone che si ama.
Mai darle per scontate, mostrare sempre il proprio amore per loro senza riserve.
Ti voglio bene Ari

Ho conosciuto Fabio in uni, quando era solo studente e io ero poco più grande di lui. Era davvero simpatico, ed energico, e mi piaceva molto il suo approccio alla vita. E' stata una conoscenza superficiale, eppure in questi anni mi ha sempre fatto piacere vedere su FB che progrediva, che partecipava a progetti importanti, che si divertiva a fare quello che faceva. Quando ho visto le prime foto con te, Arianna, ho sorriso e sono stata felice per lui. Ora non posso che dirti che mi dispiace tanto, davvero. E' tremendamente ingiusto quello che gli è successo. Visto che sicuramente da lassù legge il tuo blog ne approfitto per mandargli un saluto. Di certo continuerà a vivere nel tuo cuore e in quello di tutti quelli che l'hanno conosciuto.

Sono uno studente del Corso di Studi in Informatica e gran rompitore di scatole di Fabio!
L'anno scorso seguivo un corso al quale hanno assegnato come tutor lui, poi, forse la sorte, quest'anno me ne sono capitati due con lui come tutor! Si può immaginare quante voltre ho fatto consulenza con lui, sono talmente tante che abbiamo legato, pensare che fino a prima delle interruzioni Natalizie delle lezioni l'ho cercato disperatamente per tutta la scuola perchè avevo un problema! Ogni lezione si avvicinava a me chiedendomi come stavo e si preoccupava del mio rendimento scolastico chiedendomi come stavano andando gli esami! Mi assillava di dare la tesi con lui come correlatore ma a me dell'Arduino non fregava niente, anzi, un giorno con un mio amico abbiamo cercato questa tipologia di hardware su Wikipedia e ci siamo messi a ridere su quelle definizioni intorcinate con vocaboli incomprensibili!
Questa mattina sono andato a scuola con la convinzione di trovare Fabio, già immaginavo tutte le domande che mi avrebbe fatto per indagare se avessi studiato durante le vacanze, ma entra il docente e riceviamo tutti una grossa pungalata! Ho provato a stare lì a sviluppare il progetto che dovrò portare all'esame ma non ci riuscivo, mi sono scusato con il docente il quale ha compreso perfettamente e sono tornato a casa, un viaggio pieno di lacrime!
Tuttora sono incredulo! Sarai sempre nel nostro cuore Fabio!
Riposa in pace!

Forse questo scritto qui, è un fabio diverso da quello che conoscevate voi.
Eppure è sempre lui.
Neanche a me dell'Arduino importava molto, lo prendevo in giro, eppure lo amavo!

No, il Fabio scritto qui è esattamente quello che mi immaginavo...era una persona cristallina!

Questo Fabio scritto qui è quello che io conoscevo, rispecchia alla perfezione!
Io sono una persona socialmente debole ed a scuola tutti se ne approfittano o mi snobbbano, sia alunni, sia dottorandi, sia addirittura professori, sono un bersaglio facile, lui è uno dei pochissimi che non mi snobbava, anzi, non so come mai ma mi voleva bene ed il suo affetto, direi proprio fraterno, me l'ha dimostrato così tanto che alla fine è riuscito a farsi ricambiare! Era speciale! Resterà sempre nel mio cuore!
Anche a me dell'Arduino non mi importa nulla ma per me Fabio rimaneva sempre un grande amico ed una nobilissima persona, molto semplice ma allo stesso tempo molto profonda e per nulla superficiale!!!

Fabio is the person i never met him nor i know him before
im miles away from him , yet one morning it was 00.30Am first time
i pinged him about his cc430 project he is workinig on, to my suprise he helped me verified my board design with out hesitating even after so much work load of his own.
Its sad to lose such a great person
May his Soul Rest in Peace

Devasted me too. Thank you for writing here.

...e non ho parole per esprimere il mio dispiacere. Fabio era una guida, oltre che un'autorità, per noi appassionati di Arduino e di conoscenza, di voglia di sapere e di fare. Mi dispiace solo di non aver avuto il tempo di conoscerlo di persona, ma mi è bastato leggere di lui e dei suoi progetti per farmi un'idea della meravigliosa persona che fosse. Gli abbiamo voluto bene e gliene vorremo ancora, come sempre.

I haven't visited Fabio's site for a couple of months, so I just today learned of his tragic death. Fabio was a great help to me with my own projects. He was always so kind, enthusiastic, and generous with his time. I will pray for you and all those who loved him. God rest his soul.

ciao arianna
ti sono vicina in questo grande dolore incomprensibile ed intollerabile
ho conosciuto Fabio in erasmus, non eravamo grandi amici ma lo ricordo bene.
Ti abbraccio forte, porta avanti il suo messaggio e se un giorno avrai un bimbo... insegnali a surfare la vita-
clementina