SACHERTORTE TAROCCA DEI BAMBINI (molto amata anche dai grandi!)

Oggi mi faccio perdonare. E' un po' che non scrivo. Ma le quattro ore di tedesco al giorno, tutti giorni, JEDEN TAG, mi friggono la testa.
Così esaurisco le energie necessarie a incanalare i miei pensieri in un discorso compiuto e coerente.
Arrivo a casa svuotata.
Preferisco leggere un libro. Rigorosamente in Italiano.
E lasciarmi trasportare.
Ascoltare la musica.
E provare a seguire i miei pensieri senza fissarli, in attesa del momento per stringerli nelle parole giuste.

Non cucino da un po'. Intendendo per cucinare qualcosa di diverso dalla mera produzione di qualcosa per sfamarsi. Non ho troppa voglia, né troppa fame. Però ho fatto una torta, la Sacher tarocca dei bambini.
A gran richiesta, piena di cioccolato e di smarties.
Antidepressiva. Antidieta di primavera. Rigorosamente con il burro. Perché altrimenti che torta è? Mi chiedo il motivo per cui poi continuiamo a leggere ogni mese Starbene.
Non è una Sacher. E' una mia personale interpretazione della bomba calorica Viennese. In quella originale pare ci siano otto uova.
Pare, la ricetta originale nessuno la sa. Qui di uova ce ne sono cinque. Solo cinque. Ma viene ottima anche con quattro, dovessero i trigliceridi avere qualcosa da ridire.

Il resto: ingredienti semplici, tanta cioccolata e cucina profumata per almeno quattro ore.

La Sacher mi riporta a Vienna. A una vacanza piena di strudel, di castelli e di passeggiate.
All'Hotel Sacher per mangiare quella vera, di torte, rigorosamente con la panna montata.
A un tempo in cui Fabio ancora non c'era. Non c'era per me, dico.
E mi sembra strano come fossimo allora, in quell'agosto caldo, così lontani e di come ci saremmo trovati poi, sulla stessa strada. É la vita questa, prepotente e inconsapevole. E bella. Perché no.
Di fronte a questi pensieri una torta al cioccolato è un buon rimedio.
Anche se per i miei gusti la Sacher continua ad avere il difetto, penso insuperabile, non delle troppe uova bensì del troppo cioccolato.

Ingredienti:

150 gr Farina
150 gr. Burro
150 gr. Zucchero
250 gr. Cioccolato fondente
5 uova (oppure 4)
½ bustina di lievito
Smarties
Marmellata di albicocche
Succo di albicocca
1 bustina di glassa al cioccolato (io uso quella pane degli Angeli, facilissima da usare, a prova di scemo!)

Sbattere in una ciotola zucchero e uova.
Fare sciogliere il burro e unirlo ai due ingredienti.
Fare sciogliere il cioccolato fondente in un tegame con fondo alto a fiamma bassissima facendo attenzione che non faccia grumi.
Unire il cioccolato mescolando bene.
Alla fine unire farina e lievito precedentemente setacciati.

Versare il composto in una tortiera diametro 22, max. 24 e cuocere in forno a 180 gradi per circa 40 minuti. Non lievita molto, non si dovrebbe spaccare. Ma se si craterizza un po' niente panico, la glassa va comunque a coprire tutto.

Quando la torta è cotta, lasciarla raffreddare per almeno tre ore.

Io di solito mi vado a fare un giro.

Tagliare la torta in due parti: base e coperchio. Bagnare entrambe le parti con succo di albicocca e spalmare la marmellata sulla base. Fare, mi raccomando, uno strato sottile, già la torta è una bomba piena di cioccolato, il succo di albicocca serve a non farla seccare, di marmellata ne basta uno strato sottile. Vale la legge che il troppo stroppia.

Ricomporre le due parti della torta, mettere la busta con la glassa al cioccolato in acqua calda e lasciarla lì per cinque o sei minuti finché il cioccolato non si è sciolto. Versare la glassa sulla torta e spalmare con una spatola per renderla uniforme.
Prima che si solidifichi decorare la glassa con gli smarties (vanno bene anche le codette colorate, le meringhe, le m&m con la nocciolina, anche i baci perugina!)
Aspettare ancora un'oretta che si raffreddi ed è pronta per essere mangiata o affogata nel latte, nel tè, nel succo di frutta o nei pensieri. Ne usciranno senza dubbio un po' più dolci.

Comments

che BELLA che è!! (e anche buona, confermo!)

Cara Arianna,mi hai fatto un bel regalo io amo il cioccolato e le torte al cioccolato.
Se vuoi provare una buonissima torta al cioccolato....modenese......ecco qui la ricetta.(facilissima da fare)
Non è la famosa Torta Barozzi, anche qui la ricetta originale nessuna la sa ma la Tenerina è una buonissima copia.
Torta tenerina:150gr.di cacao dolce,100gr.di burro,100gr.di zicchero,3 uova intere
2 cucchiai colmi di farina,2 cucchiaini di caffè in polvere.
Mescolare tutti gli ingredienti e versare in una tortiera cm.24 infornare a 180° x 20 minuti.
Mariapia,Davide e Giulia hanno avuto il piacere di mangiarla e hanno gradito molto..!!!!
ciao ciao un bacio

Le torte al cioccolato... mai provata la torta novecento di Ivrea? Deliziosa anche se non amo il cioccolato :)
Dove fai il corso di tedesco?
...dopo 20 anni di Italia,tra un mese raggiungo la mia famiglia ad Amburgo sperando di restarci e non fuggire la settimana dopo!Magari se passi di lì possiamo conoscerci e prendere un caffè e parlare un italiano :p!

Al goethe... gli unici pazzi che fanno un corso di due settimane per quasi quattro ore al giorno.
Tè e torta della foresta nera, magari!
Perchè no?

aggiudicato!