Diario

BUONA PASQUA

Pasqua.
Ieri ancora pioggia e sembrava novembre. I bar sulla spiaggia timidamente aperti e già pieni di sabbia.
Sulla spiaggia il vento portava il mare all'aria. Schizzava la faccia passeggiarci vicino.
Una cinquantina di kite-surf andavano a spasso tra le onde basse e la secca.
Folate improvvise di vento alzavano le vele, cambiavano la direzione del mare intrecciando onde lievi, quasi simpatiche.
La gente passeggiava al confine dell'acqua rinserrandosi la sciarpa al collo.

MARZO

ah......
felicita'...
su quale treno della notte viaggerai
lo so.....
che passerai......
ma come sempre in fretta
non ti fermi mai

Lucio Dalla.
4 marzo.

Pοδοδάκτυλος

Giornate in movimento.
La scrittura vuole il sedere sul letto e i pensieri volanti sopra. Come una nuvola. Come il vapore. In attesa che si condensino in una forma riconoscibile e governabile. Non sempre la si trova, la forma.
Corro dietro alle riflessioni di questi ultimi giorni tra Torino e Rimini senza riuscirci pienamente.

La neve la porto io. E' ufficiale.

Pages